CCIAA Firenze e le operazioni immobiliari discutibili.

maggio 4, 2009

Come avevamo detto in un articolo precedente, ci risultava strano che un ente come la Camera di Commercio, operasse tramite una società di capitali, una spa.

Per la verità la CCIAA di società ne ha fatte molte, e tutte di diritto privato, di capitale, dove  di interesse pubblico ormai non si parla più.

La cosa assurda è che proprio nell’atto di acquisire e pianificare la gestione di nuovi sedi con l’acquisto di immobili, viene usata una società che era vuota, creata probabilmente ad hoc, la Soc. PIETRO LEOPOLDO S.R.L.. 

Nel Luglio 2008, tale società acquista e rileva l’edificio denominato “Logge del Grano”, ex Cinema Capitol.

200px-ex-cinema_capitol_01Questo immobile è oggetto di una storia tutta da verificare. I proprietari erano i Benetton, che avevano fatto un operazione milionaria, che in 10 anni aveva solo portato debiti e non utili.

L’obbiettivo dei Benetton era quello di creare un centro commerciale di lusso, in vista dell’apertura dell’uscita degli Ufizzi e della costruzione della pensilina di Isozaki.

Questa ipotesi di pensilina moderna e futuristica, caldeggiata da tutti i politici dell’estailishment fiorentino, probabilmente per difendere gli interessi di un gruppo privato imprenditoriale, non si è ancora avverata.

Tant’è che gli affitti dell’immobile non decollavano e così la proprietà non sapeva che pesci prendere.

Per fortuna che alla CCIAA serviva, in maniera impellente quella sede per allargare gli uffici, e così il nostro ente fiorentino del commercio salva i Benetton dalle perdite, comprando l’immobile a prezzi non concorrenziali.

Ecco il testo di spiegazione dell’operazione pubblicato dalla società:

La CCIAA di Firenze ha costituito la Società immobiliare per gestire i nuovi assetti immobiliari del patrimonio della Camera e la ristrutturazione della sede camerale. La società ha acquisito, nel giugno 2008, la proprietà del palazzo denominato “Logge del Grano” che ospiterà, secondo una turnazione ancora da stabilire, gli uffici camerali, durante la fase di ristrutturazione della sede di Piazza Giudici. Contemporaneamente la società ha anche il compito di gestire e valorizzare tutto il patrimonio immobiliare ricevuto in usufrutto dalla Camera di Commercio: in tale ottica si inserisce ad esempio il contratto di affitto stipulato con H&M, relativamente alla parte commerciale del palazzo denominato Borsa Merci.


Camera di Commercio ed il gioco delle “scatole cinesi”.

agosto 25, 2008

Il presidente Mantellassi abbiamo visto che è “omnipresente” in tante società.

Una di queste è la Soc. PIETRO LEOPOLDO S.R.L..

Cosa fà questa società?


Attività esercitata:
ACQUISTO, VENDITA, PROGETTAZIONE, COSTRUZIONE, LOCAZIONE, SUBLOCAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, TRASFORMAZIONE, AMMINISTRAZIONE E GESTIONE IN PROPRIO E PER CONTO TERZI DI BENI IMMOBILI; PRESTAZIONE DI SERVIZI TECNICI, ORGANIZZATIVI ED AMMINISTRATIVI ALLE IMPRESE IN CUI ESSA PARTECIPA ED AI SOGGETTI TERZI DI CUI GESTISCA GLI IMMOBILI, COMPRESE LE ATTIVITA’ PROMOZIONALI AD ESSE CONNESSE, ANCHE FINALIZZATE ALL’ESERCIZIO DI ATTIVITA’ DI INDIRIZZO.

Quanti dirigenti ci sono?

Sempre dalla scheda sopracitata si evince che ci sono molti consiglieri e revisori di conti, quindi avrà un gran lavoro da svolgere.

MANTELLASSI LUCA     PRESIDENTE C.D.A.

BANDINELLI CRISTINA     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE
BETTI RAFFAELLO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE

BETTINI SILVANO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE

BOCCI ENRICO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE
MARINI ALBERTO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE

ZAMBELLI LUCIANO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE
SERACINI MARCO     PRESIDENTE COLLEGIO SINDACALE

LODOVICHI LODOVICO     SINDACO REVISORE EFFETTIVO

MAZZOLI MILENA     SINDACO REVISORE EFFETTIVO
GIORGETTI MARCO     SINDACO REVISORE SUPPLENTE
VIGNOLI STEFANO     SINDACO REVISORE SUPPLENTE

Componenti di nomina propria
MANTELLASSI LUCA     PRESIDENTE C.D.A.     184 del 08/10/2007
BANDINELLI CRISTINA     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE     184 del 08/10/2007
BETTI RAFFAELLO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE     184 del 08/10/2007
BETTINI SILVANO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE     184 del 08/10/2007
BOCCI ENRICO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE     184 del 08/10/2007
MARINI ALBERTO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE     91 del 06/05/2008
ZAMBELLI LUCIANO     CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE     184 del 08/10/2007
SERACINI MARCO     PRESIDENTE COLLEGIO SINDACALE     184 del 08/10/2007
LODOVICHI LODOVICO     SINDACO REVISORE EFFETTIVO     184 del 08/10/2007
MAZZOLI MILENA     SINDACO REVISORE EFFETTIVO     184 del 08/10/2007
GIORGETTI MARCO     SINDACO REVISORE SUPPLENTE     16 del 11/10/2007
VIGNOLI STEFANO     SINDACO REVISORE SUPPLENTE

Invece ecco che non troviamo motivo della sua esistenza.

CashFlow

Soci

utile netto


Camera di Commercio di Firenze: il Presidente. “Omnipresente”.

agosto 20, 2008

Dalla scheda sul sito ufficiale della Camera di Commercio:

——————————————————

Il Presidente

Il Presidente della Camera di Commercio, Luca Mantellassi Luca Mantellassi, imprenditore fiorentino del settore moda, è l’attuale Presidente (il decimo dal Dopoguerra) della Camera di Commercio di Firenze.

Nato nel 1957. Laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Firenze, segue un corso breve post-laurea presso la Bocconi di Milano su “Controllo di gestione piccole e medie imprese”.

Dal febbraio 1999 è Presidente della Camera di Commercio di Firenze.

È inoltre: Presidente dell’Assemblea dei soci di Unioncamere Toscana, di ITF Italian Textile Fashion, della Fondazione Farmacogenomica Fiorgen e della Soc. Pietro Leopoldo Srl.

È Vicepresidente di Eurochambres, di Pitti Immagine Srl, del Centro di Produzione Musicale “Tempo Reale”, dell’ Associazione per il piano strategico dell’area metropolitana fiorentina Firenze Futura.

Fa parte del Consiglio di Amministrazione di: Centro di Firenze per la Moda Italiana, Infocamere, Unioncamere Italiana, Unioncamere Toscana, Università Internazionale dell’Arte, Borsa Merci Telematica Italiana BMTI, Tecno Holding, Genalta, Firenze Mobilità, Metropolis, SIT Società Infrastrutture Toscane, Italconsult, Fondazione Firgem, Fondazione Montedomini.

—————————————————–

Ci domandiamo: come farà ad essere presente a tutti i consigli di amministrazione?

E’ forse per questo che la sua azienda ha rischiato il fallimento e ha subito un forte ridimensionamento?

E’ uomo di imparzialità che può garantire ai cittadini ed agli imprenditori trasparenza delle regole?